BUON ERACLIO, MA PASSA RUVO. 5-4 IL FINALE

Una prestazione tutto sommato non malvagia, ma, al triplice fischio, festeggia Ruvo, che supera per 5-4 l’Eraclio nella seconda gara di Coppa e condanna, allo stesso tempo, i biancorossi all’eliminazione.

Dopo una serie di occasioni da una parte all’altra, passano i padroni di casa dopo una disattenzione difensiva del team barlettano su rimessa laterale. L’Eraclio reagisce grazie alla rete di Barbaro e prova, con un paio di chance, a trovare la via dell’1-2, ma, sul finire del primo tempo, una ripartenza permette al Byre di andare sul 2-1. Ad inizio ripresa, la formazione locale riesce ad allungare sul 3-1: nonostante il doppio svantaggio tuttavia, i biancorossi non demordono, riprendono a macinare gioco e riescono prima a tornare in parità con Guerra e Di Palma, e poi a portarsi in vantaggio con lo stesso Di Palma. L’Eraclio avrebbe anche la palla del 3-5 con Dicandia ma, poco dopo, una decisione discutibile del direttore di gara estromette, per doppio giallo, capitan Guerra dalla partita. Con la superiorità numerica, Ruvo pareggia i conti, obbligando i barlettani a giocarsi la gara con il quinto di movimento per riaprire il discorso qualificazione. Ne approfittano però i biancazzurri che, con il 5-4 di ieri, si giocheranno il passaggio del turno con la Nox Molfetta. Buona la prova dei giovani biancorossi chiamati in causa: in particolare, il portiere Lanotte e il laterale Dicandia. Sabato intanto, si torna al Campo ”San Paolo”: avversario l’Emmebi Giovinazzo. 

Scroll to top