Pari e un pizzico di rammarico per un inizio di ripresa giocato sottotono: termina 2-2 la stracittadina di campionato tra la Futsal Barletta ed Editalia Calcio a 5.

Spettacolo sul parquet e sugli spalti con un “PalaBorgia” che risponde presente all’invito lanciato dalle due realtà barlettane che militano nel campionato di Serie C. Inizio che vede l’Editalia premere sull’acceleratore con Divincenzo che, nel giro di due minuti, si fa respingere prima il tiro da Zamirton poi conclude fuori alla destra del portiere brasiliano. La Futsal si affida invece alle sortite offensive del giovane spagnolo Inaki che, al 17′, sblocca la contesa: l’iberico approfitta di una disattenzione difensiva, si accentra e trafigge un incolpevole Dibenedetto. Reazione immediata per l’Editalia che risponde un minuto più tardi con Divincenzo, bravo a superare in velocità due avversari e poi a scagliare un bolide imprendibile per il portiere locale. Il gol galvanizza gli uomini di Ciccio Vaccariello che, poco prima della fine del primo tempo, trovano l’1-2 ancora con Divincenzo che, imbeccato da Chiariello su calcio di punizione, disegna una traiettoria che termina sotto l’incrocio.

Al rientro dagli spogliatoi, è la Futsal a scattare meglio dai blocchi e a collezionare un paio di occasioni favorevoli per il pareggio. Ci riesce Caggia che, tutto solo sul secondo palo, non dà scampo a Dibenedetto. Girandola di occasioni da una parte all’altra: Divincenzo da buona posizione non trova il 2-1, mentre diversi contropiedi non producono i loro effetti. La situazione falli premia la Futsal che beneficia di un tiro libero al 17′, ma Schiavone spedisce sul palo. L’Editalia opta, nell’ultimo minuto, per il portiere di movimento, che sembra dare i suoi frutti quando Acocella, proprio sulla sirena, spedisce la palla in rete. L’arbitro però, fischia un fallo dubbio contro il difensore barlettano, reo di aver controllato con un braccio: nuovo tiro libero per la Futsal Barletta ed è Dibenedetto a mantenere il risultato in parità, opponendosi con decisione a Schiavone. Un punto che soddisfa poco entrambe le squadre, con la formazione di mister Vaccariello che sarà chiamata ad un nuovo esame complesso sabato prossimo: arriverà infatti la nuova capolista Just Mola.

Scroll to top